Ah, la primavera! Tempo di sole e pioggia alternati e sopratutto tempo di fioriture. Ma per molti di noi tempo anche di allergie stagionali , occhi arrossati, prurito e bruciore.

Come già sai, le allergie oculari sono molto frequenti.

Cosa puoi fare per alleviarne i sintomi? Parecchie cose.

Lacrimazione, allergie, occhi strofinati … La primavera non è tutta rose e fiori

I sintomi delle allergie oculari possono manifestarsi in qualsiasi periodo dell’anno. Variano a seconda del luogo in cui vivi e del tipo di allergia di cui soffri. Se hai un’allergia stagionale, dovrai far fronte a questo problema per metà dell’anno, mentre nel caso di un’allergia perenne non avrai tregua.

Un’allergia oculare può essere causata da numerosi fattori esterni. Le allergie stagionali sono causate da allergeni quali il polline, l’ambrosia, le graminacee, ecc., che si propagano nell’aria. Le allergie perenni sono attribuibili a diverse cause: come peli e squame di animali e acari.

È importante sottolineare che in caso di prurito agli occhi e altri sintomi allergici, è bene farsi vedere dal proprio medico per una diagnosi professionale. Potrebbe trattarsi di un’altra patologia con sintomi simili a quelli allergici, come ad esempio l’orzaiolo, che è l’infiammazione di una ghiandola palpebrale, oppure la congiuntivite, un’infezione altamente contagiosa. (Per ulteriori informazioni, leggi l’articolo qui).

Trattamento delle allergie oculari

Oltre ai medicinali dietro prescrizione, esistono anche rimedi naturali che puoi provare per alleviare i sintomi delle allergie.

Innanzitutto, se puoi, devi evitare allontanare l’elemento scatenante. Anche se può sembrare ovvio, questo ti consentirà di evitare gli starnuti, la lacrimazione e altri fastidi.

Se soffri di allergia stagionale, cerca di evitare le attività all’aria aperta nelle giornate ventose primaverili ed estive. In primavera, la pioggia può fare miracoli con il polline, quindi, se possiedi un giardino o un terrazzo, il tempo migliore per fare giardinaggio è il giorno successivo ad un acquazzone.

Potresti anche considerare di lasciare le scarpe all’esterno, per evitare di spargere il polline per tutta casa.

Altri consigli per combattere naturalmente le allergie

Sebbene fare asciugare lenzuola e federe all’aria aperta sia un eccellente modo di proteggere l’ambiente, dovresti considerare l’utilizzo dell’asciugatrice elettrica nei giorni in cui la concentrazione di polline nell’aria è elevata. In caso contrario, rischi di passare la notte a starnutire e con gli occhi che lacrimano perché ti sei coricato su materiale che è stato esposto a sostanze a cui sei allergico. 

Hai prurito gli occhi? Tenta di resistere alla voglia di sfregarli con le mani. Se soffri di allergie oculari, questo non può far altro che peggiorare le cose.

Lavati il viso e spruzzalo con l’acqua evitando la zona degli occhi: potrai così togliere dalla pelle il polline e le altre sostanze potenzialmente irritanti. Lavati prima le mani con il sapone, quindi lavati il viso ma senza sapone, perché anche questo può irritare gli occhi.

Ognuno di noi è diverso. Come sempre, consulta il tuo medico per sapere quale trattamento delle allergie oculari è idoneo alle tue specifiche esigenze.

Lenti a contatto e allergie

Se porti lenti a contatto e soffri di allergie, hai probabilmente vissuto periodi difficili in cui hai desiderato trascorrere l’intera giornata sotto la doccia. Ma prima di assentarti da scuola o dal lavoro, ci sono alcune semplici misure che puoi adottare per alleviare il rossore e il prurito oculare.

Pulisci le lenti a contatto e segui il programma di porto raccomandato dal produttore. Non dimenticare mai questo importante passaggio. Un promemoria sotto forma di biglietto o e-mail ti aiuterà.

Tieni a portata di mano lacrime artificaiali. Possono essere utili in qualsiasi momento, ma soprattutto nei giorni in cui la concentrazione di polline nell’aria è particolarmente elevata.

Se possibile, cerca di portare le lenti a contatto giornaliere anziché quelle quindicinali o mensili. Con un nuovo paio di lenti ogni giorno, potrai ridurre l’accumulo di agenti in grado di causare allergie negli occhi.

Le allergie oculari sono decisamente fastidiose. Ma ci sono alcune semplici misure che possiamo adottare per migliorare le cose.

Consulta il tuo oculista o il tuo medico di base, per stabilire i rimedi giusti per te.

 

Nulla di quanto contenuto nel presente articolo può essere interpretato come una forma di consiglio medico, né è inteso a sostituire le raccomandazioni di un oculista. Per domande di carattere specifico, consulta il tuo oculista di fiducia.

LENTI A CONTATTO

I NOSTRI PARTNERS